martedì 6 aprile 2010

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo

Ho rischiato di mollare questo libro quasi subito. La scadenza incombente in biblioteca e il tempo per leggere sempre più risicato stavano avendo la meglio su di me. In più avendo dei libri comprati/regalati in attesa di essere letti e (ri)letti mi era venuto spontaneo pensare di abbandonare un libro anche lungotto che non mi prendeva per nulla.

Mi sono "imposta" di continuarlo per un altro pò, per vedere come si evolveva la cosa, per provare ad entrare nella storia.

E ora sono contenta di essere arrivata fino alla fine .

La trama si racchiude tutta nel titolo. Una donna e un uomo si incontrano nelle età più disparate della loro vita grazie al potere di lui di fare viaggi nel tempo, purtroppo non a suo piacimento. La prima parte del libro è costellata ai loro incontri avanti e indietro nel tempo e, forse per questa non linearità, non sono stata molto acchiappata dalla storia. Mi restava difficile unire tutti i tasselli, che invece sono tornati insieme e perfettamente alla fine. 

Infatti piano piano la storia si delinea sempre più chiaramente, la storia di un uomo, di una donna e del loro amore. Alla fine è solo una semplice storia d'amore, di due persone che si incontrano, si innamorano, si sposano, lottano contro le difficoltà e gioiscono del loro "farcela nonostante tutto".

A tener viva la suspence ci sono però i viaggi nel tempo, così che da un "semplice" romanzo d'amore il tutto si tinge di magico... Fino ad un finale commoventissimo (da NON leggere in pubblico )...

Non voglio rivelare di più, consiglio solo di leggere questo romanzo e di tenere duro se sulle prime non ci capite nulla. Arrivare in fondo e godere di questa storia vi ripagherà degli sforzi.

(Nota assolutamente negativa: alcune parti con "scene" di sesso che ci stanno come il cavolo a merenda)

2 commenti:

  1. #3 Lunga


    @federica: sì ci sono delle parti un pò da pere.. il film l'hanno intitolato un amore all'improvviso (ormai volgio vederlo!) ma fanno schifo quando ritraducono i titoli così che non c'entra niente con quello originale!
    09 aprile 2010 09:44
    #2 federica


    mi perdonerai se non ho letto le righe della trama... ma mia sorella l'ha letto quest'estate e me ne ha parlato talmente tanto che non ne posso più! :)

    anche lei mi ha detto che l'inizio è palloso e che ci sono dei pezzi da tagliarsi le vene: anzi lei mi ha detto che è fortemente da sconsigliare a chi è depresso... è vero?

    non so se lo sai ma ci hanno pure fatto un flm, che però ha tutto un altro titolo!
    07 aprile 2010 21:39
    #1 Serena


    Apperò! un pò di romanticismo!! Bello...bello...

    RispondiElimina
  2. #3 Lunga


    @federica: sì ci sono delle parti un pò da pere.. il film l'hanno intitolato un amore all'improvviso (ormai volgio vederlo!) ma fanno schifo quando ritraducono i titoli così che non c'entra niente con quello originale!
    09 aprile 2010 09:44
    #2 federica


    mi perdonerai se non ho letto le righe della trama... ma mia sorella l'ha letto quest'estate e me ne ha parlato talmente tanto che non ne posso più! :)

    anche lei mi ha detto che l'inizio è palloso e che ci sono dei pezzi da tagliarsi le vene: anzi lei mi ha detto che è fortemente da sconsigliare a chi è depresso... è vero?

    non so se lo sai ma ci hanno pure fatto un flm, che però ha tutto un altro titolo!
    07 aprile 2010 21:39
    #1 Serena


    Apperò! un pò di romanticismo!! Bello...bello...

    RispondiElimina