... non sarà solo una Kymera!

Quando ci siamo salute io e Bernacca ci siamo ripromesse che, qualora fosse capitata l’occasione, saremmo andate a vedere live i Kymera, l’una pensando all’altra, in onore del volo (non pindarico, oserei definirlo morandico) che tanto ci fece ridere a suo tempo.
Ebbene, giovedì scorso erano ospiti ad un festival a 20 km da casa mia e non potevo mancare! Le mie amiche si son tutte rifiutate di venire (screanzate!) ma ho goduto della compagnia di mia mamma, che si è offerta volontaria senza neanche aver capito chi andavamo a vedere: il marchio “quelli di X-Factor” ha fatto da garanzia. Ma secondo me sotto sotto sperava di vedere Nevruz.

Diciamo la verità: aspettare il loro turno è stata una lunghissima tortura. Se ve lo state chiedendo la risposta è sì, sono usciti praticamente per ultimi. E’ un festival per esordienti che cantano canzoni inedite, quindi un po’ non conosci loro, un po’ non conosci le canzoni, i presentatori che fanno i simpatici senza esserlo e tirano per le lunghe… e’ stata una gran fatica! Per di più, appunto, solo un gruppo (gli SKapestrati) e un cantante solista (Loris Iannamico) erano un po’ “fuori dal coro”: tutti, anche quelli che si son presentati con look rockettari hanno cantato canzoni melodiche. Ma dài! Non puoi portare la cresta rosso fuoco e cantare come Giggi D’Alessio, suvvia!


Tornando ai Kymera, hanno cantato due sole canzoni (l’inedito di X-Factor e il nuovo singolo, che è uguale all’inedito), forse anche in play-back, ma mi sembrano notevolmente migliorati, anche il palco lo tengono meglio, e per fortuna non cantano più occhi negli occhi, che non si poteva proprio vedere. E non perché sono due uomini, mi avrebbe fatto (più) effetto anche a vedere Giggi e la Tatangelo in quelle condizioni! Ma la cosa che mi ha colpito di più è stata la magrezza, soprattutto del Kymera coi capelli lunghi! O è vero che la tv ingrassa, o sono ulteriormente dimagriti e, per dirla alla Bernacca, “pesano 20 chili con tutta la coratella”.

C’era anche un altro ospite X-factoriano: Stefano, che poi fu il motivo per il quale seguii così assiduamente il programma. Lui sì che mi ha stupito! Ha cantato uno dei suoi pezzi forti: Almeno tu nell’universo, più un pezzettino dell’immancabile Quando ti ho amato. Ebbene, alla fine sì che ce l’aveva la voce, e a X-Factor lo fregava l’emozione, strozzandogli la voce e portandolo a fare delle stecche clamorose. Stavolta è partito un po’ indeciso ma poi ha tirato fuori un vocione che mai ci aveva fatto sentire! Mi ha davvero emozionato. Bravo Stefano!

Commenti

  1. secondo me è proprio vero: la tv ingrassa! quando due settimane fa siamo andate a vedere amici in tour ci siamo stupiti che una delle ragazze che descrivvevano come tondarelle -Diana- in realtà è come me: ma con più tette!! cose che fanno piacere eh!!!

    RispondiElimina
  2. Che belloooooo!! Stefanoooo! Sono passati secoli...mi fa piacere che sia stato bravo...

    RispondiElimina
  3. Vedi che alle volte è proprio vero che ti stupiscono più fuori che in televisione.

    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  4. Beh, a me una volta mi hanno portato a vedere i cugini di campagna, non credo di essermi ancora ripreso, da allora :-/

    RispondiElimina
  5. @baol: quindi dici che le mie amiche han fatto bene a non venire?!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

L'insegnamento di nonna

Essere servizio-civilista