mercoledì 8 giugno 2011

Gay friendly

Ieri mi sono ritrovata a fare una visita ginecologica ad una tartaruga per accertarmi che fosse veramente femmina. L'abbiamo adottata che era piccoletta, ancora non si capiva se era maschio o femmina. Ce l'avevano portata i muratori che hanno ristrutturato il mio palazzo: l'avevano trovata tra i calcinacci con il guscio tutto scorticato e nessuno sapeva come era finita lì. Con gli anni avevo diagnosticato che era una femmina ma, dopo averla sorpresa più volte a corteggiare altre femmine, mi sono fatta venire il dubbio e ho controllato.
No, è proprio una femmina.

Stamani mia mamma è rientrata dal giardino e mi ha detto: "C'è da tenere sotto controllo la tartaruga spellata, secondo me sta per fare le uova". E io: "Le uova?!?? Ma se è lesbica!". E lei: "E allora?! Anche la Nannini è lasbica, ma ha fatto una figliola!"

Questa sì che si chiama mentalità aperta!

7 commenti:

  1. giusto!anche le tartarughe devono godere dei loro diritti sessuali e di procreazione!!

    RispondiElimina
  2. da più di 20 anni i costumi sessuali delle tartarughe sono per me fonte di gran divertimento!

    RispondiElimina
  3. Direi che tua madre è fantastica!! Se tutti fossero come lei...forse l'Italia sarebbe un paese migliore.

    RispondiElimina
  4. Anche la tua tartaruga ha intenzione di tornare presto a fare concerti?

    RispondiElimina
  5. mi spiace contraddire la tua mamma ma la nannini si definisce multisessuale... io ero rimasta ai bisessuali, ma sono indietro XD

    RispondiElimina
  6. grande tua madre!!
    ps:non far sapere i comportamenti della tartaruga a Giovanardi altrimenti sono cavoli amari...XD

    RispondiElimina
  7. che madre moderna, e pure la tartaruga!

    RispondiElimina