O cipressetti, cipressetti miei!

A Natale è tradizione rimanere a casa a mangiare, a giocare a tombola, a mangiare, a parlare coi parenti, a mangiare.
Natalino, forse perché già notevolmente sazi dal giorno prima, è giornata di avanzi e di "girate". Ci si muove insomma, si passeggia per fare posto al cenone del 31.
Ieri siamo stati a Bolgheri, terra amata dal poeta Giosuè Carducci. Passando dal viale di San Guido, conosciuto perché i suoi cipressi sono i protagonisti di una delle sue poesie più famose, ho ricordato alcune delle mie gite scolastiche.
La gita al viale e al cimitero della Nonna Lucia era sicuramente un must.
Poi non dimentichiamoci che la nostra è la tipica vegetazione di macchia mediterranea. Quindi, armati di pazienza e libri pesanti per raccogliere ed essiccare le foglie di ogni specie: il pino marittimo, il lentisco, il cisto femmina e il cisto villoso.
Ma soprattutto la Terra d'Etruria . Penso che abbiamo visitato più volte noi l'acropoli di Populonia che gli etruschi a suo tempo. Ce l'hanno fatti così venire a noia che, per riappassionarmi alla storia, ho dovuto aspettare la 5 superiore con la seconda guerra mondiale, cruenta certo, ma almeno mi sapeva un pò meno di vecchio.
E a proposito: non c'avevo mai pensato, ma in effetti credo che ogni posto abbia il suo must della gita delle elementari. Confesso però di essere rimasta parecchio interdetta quando ho scoperto che in Romagna la gita equivalente alla nostra dalla Nonna Lucia era a Predappio. Da Nonno Benito, insomma.
Adesso però sono curiosa, visto che i miei lettori sono dislocati un pò dappertutto. Cosa avevate di caratteristico che vi hanno fatto visitare (e rivisitare, e rivisitare...) durante il periodo scolastico?

Commenti

  1. a noi, da biNbi, ci portavano sempre al museo "Vela", un posto assurdo, con 4 statue in croce e 3 croste che si ostinavano a chiamare quadri.

    oppure la collina di santo stefano, un posto brullo in cui non c'è niente, "famoso" per essere il punto più a sud di tutta la svizzera. estiqatsi ce lo vogliamo aggiungere?

    RispondiElimina
  2. a noi alle elementari ci hanno portato agli scavi di Pompei, sapessi che allegria!! Ricordo che rimasi sconvolta dal cane "pietrificato" di fianco al padrone...sono scene che ti segnano...poi alle medie il must era Firenze o Assisi...

    RispondiElimina
  3. Dunque... Alle elementari classica visita alla fattoria per vedere gli animali, poi un pò più grandini si andava a veseitare il Castello Medievale di Soave (VR) e la sua cittadina fra le antiche mura (che sia un caso che ci sono finito pure a lavorare???). Altro grande must storico: l'Arena di Verona, come dimenticarsela??? Alle medie... boh! Non ho ricordi! Brutto periodo... Superiori: Isola d'Elba e Costiera Amalfitana sono le uniche che ricordo... Perbacco come passa il tempo!!!

    RispondiElimina
  4. a me invece portavano a Villa d' este!! famosissima per le sue fontane e per la innumerevole e costante umidità con cui ho convissuto per anni quando lavoravo lì!! Però nelle belle giornate è davvero un posto da vedere!!

    RispondiElimina
  5. Uhm .. alle elementari sono andata (non ricordo in che ordine però):
    - allo zoo safari vicino a Novara
    - a visitare la fabbrica dove facevano le uova di pasqua
    - a vedere come insaccano i salumi e come fanno la mortadella
    - in Valtellina subito dopo il disastro dell'Adda

    Alle medie gite classiche a:
    - Pisa
    - Firenze
    - Venezia
    - Certosa di Pavia
    - Castello Sforzesco a Milano

    Alle superiori ricordo solo la gita a Trieste ...

    RispondiElimina
  6. io non mi devo lamentare anzi...il grande classico è la gita ai Fori a Roma.Ho perso il conto di quante volte ci sono stata.Tralascio le tante visite a chiese e monumenti romani.Metto in conto anche io le visite in fattoria e non solo alle elementari (nel conto c'è anche Villa d'Este e Paliano,oltre ai già citati Fori e Roma).
    Alle medie fantasmagorico campo scuola in mezzo alle montagne dell'urbinese (il camposcuola è una grande classicone).
    Alle superiori salto di qualità con l'estero e altri super giri romani :D

    RispondiElimina
  7. Venezia e il trenino della Valsugana alle superiori.
    non sai quante gite ai vari musei e mostre ho dovuto subire alle superiori con la scusa dell'interesse artistico.
    a me piaceva ( e piace tutt'ora in genere) il viaggio, più della destinazione
    :-)

    RispondiElimina
  8. Elementari:
    Castello di Agliè (quello di elisa di rivombrosa)
    Castello di Masino
    Castello di Mazzè
    Fattoria in Val Pellice, dove abbiamo fatto il pane
    Museo Egizio
    fabbrica del caffè
    centrale del latte

    MEdie:
    conceria
    caseificio
    venezia e ferrara
    milano
    mostra d arte moderna al castello di rivoli
    roma
    populonia, pisa, carapax

    Liceo:
    gita sulla neve
    stupinigi
    milano
    venezia
    marocco
    libia
    barcellona
    museo del cinema


    sicuramente mi manca qualcosa però...

    RispondiElimina
  9. ma quanto avete girato!? noi siamo stati sempre in pochi posti... anche alle superiori!
    comunque bravi, avete soddisfatto un pò la mia curiosità! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

L'insegnamento di nonna

Essere servizio-civilista