La donna che ritorna

Non so se l'avete vista, ma su Raiuno martedì è iniziata una nuova fiction, che si intitola La donna che ritorna
Martedì non ero a casa, ho festeggiato con una cena tete-à-tete un importante risultato dell'azienda del Ranocchia. Però l'ho registrata perchè in tv non c'è mai niente e ho pensato che, anche se fosse stata una boiata, poteva essere un buon modo di conciliare il sonno. 
Ecco, questa l'ho proprio padellata. 
E' una serie drammatica ma anche un po’un thriller psicologico. La storia è quella di una donna senza memoria ritrovata dalla polizia e affidata al giovane ispettore Marco. Lo stesso ispettore che è stato esonerato da un'importante indagine di omicidio. La donna senza memoria però si scoprirà essere a conoscenza di informazioni utili per le indagini, così si alleerà a Marco, lei al fine di scoprire la sua vera identità, lui per fermare un assassino seriale. 
La donna senza memoria è interpretata da Virna Lisi e già questo è un punto a favore per la serie. Quella donna ha una classe unica, una bravura e un’eleganza innate e non dimentichiamo che è una delle poche (l’unica forse) attrici di una certa età (ha 74 anni!) che ancora si può guardare in faccia, perché non deformata da quintali di silicone. Anche Luca Bastianello, che interpreta Marco, non è male, mentre altri attori più di contorno fanno un po’ cascare le palle, tanto recitano male. 
Comunque è soprattutto la storia ad essere coinvolgente, ci sono tanti personaggi sospettabili, tante sfaccettature, tante storie che si intrecciano mostrando una cosa per poi scoprire che non è quello che sembra. Insomma, aspetto in gloria la prossima puntata. 
Unica pecca? Davvero molto ansiogeno. Perfino mia mamma non si è addormentata ai titoli di testa, come ogni altra sera e ha seguito per intero la puntata. Ieri sera a fine puntata ci siamo alzate dal divano con l’occhietto sbarrato e ci siamo preparate per andare a nanna. 
Prima però mia mamma è uscita a ritirare una mia felpa che avevo messo a prendere aria perché sapeva di fritto. Torna in casa sbiancata: “La felpa non c’è più”. 
“L’avrai già ritirata” 
“No, sono sicura” 
“’spetta che controllo!” 
….
Nessuna traccia della felpa in camera e in soggiorno. 
“Ehm, non c’è.” 
PANICO. 
“E ora chi l’ha presa?!” 
Mentre io mi figuravo di essere ormai nelle mire di un serial killer che seleziona le sue vittime in base all’odore di cucina che emanano, mia mamma girava per casa come imbizzarrita alla ricerca di una spiegazione logica (e di un’arma, credo). 
Poi l’illuminazione e l’ovvietà: era finita in mezzo ai panni stesi puliti (che ora sapranno di fritto pure loro!).
Beh, se dopo due puntate siam messe così, non oso pensare cosa faremo all’ultima!

Commenti

  1. uhuhuh alla prossima state attente a dove mettete i calzini..:D pessima battuta lo so,ma non ho resistito

    RispondiElimina
  2. ahahahhaha ora ho una scusa per evitare troppe scuse sul mio disordine cronico! Anche se la serie non la guardo

    RispondiElimina
  3. Pensavo già si trattasse di un ladro (visto che ne ho sentito parlare pochi giorni fa) meglio così.

    Può essere che io abbia già visto "la donna che ritorna"? Ricordo una storia simile (avrò visto una delle ultime puntate) e la protagonista senza memoria era proprio Virna Lisi.

    Ti faccio compagnia... ecco i primi accenni di alzheimer. :|

    RispondiElimina
  4. In realtà è in prima tv! Però la fantasia degli autori televisivi è quella che è, sarà stato simile! Per il ladro... in effetti, al di là della cosa comica in sé, è la prima cosa a cui abbiamo pensato, anche perché da qualche giorno la sera troviamo le luci delle scale condominiali accese e nessuno sa chi ce le lascia! Misteri!

    RispondiElimina
  5. Non l'ho vista.
    Ieri era il tuo onomastico, auguri in ritardo.

    Un abbraccione e buon venerdì!

    RispondiElimina
  6. ahahahah questa serie ha un brutto effetto su di voi. non potreste mai vedere una puntata di criminal minds! morireste dall'ansia :P

    RispondiElimina
  7. allora non fa proprio per me :)

    io quando chi l'ha visto e poi torno a casa la sera da sola me la faccio di corsa!!!

    RispondiElimina
  8. Proprio oggi ne parlavano le mie colleghe e non capivo a cosa si riferissero ;) ora ho capito...dev'essere interessante!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

L'insegnamento di nonna

Essere servizio-civilista