Passa ai contenuti principali

Count down

Chissene di tutti quei nomi e delle teorie astruse che non mi entrano in testa.
Chissene dell'esame che si avvicina e io non so nulla.
Chissene del mio ennesimo compleanno rovinato dallo studio.
Chissene anche dell'insonnia, e del mal di testa continuato.

Finalmente il momento che aspettavo da tanto, da troppo tempo. E ora posso iniziare a contare all'indietro questi 16 giorni che mi separano dall'Evento. Anzi: EVENTO.

Il 20 gennaio inizia su Rai2 la seconda serie dell' Ispettore Coliandro.
Minchia, finalmente.

Ora non resta che vedere se è rimasto lo stile della prima serie, vista la dipartita del mitico Trombetti, "in arte" Trombo. Viene rimpiazzato dall'attore Paolo Sassanelli, che non è certo prestante come Silvestrin.
Comunque il promo promette bene: "Minchia, mi sono fatto fregare la pistola!"

Commenti

  1. Uh famosissimo!! Non l'avevo mai sentito :-P

    RispondiElimina
  2. non è molto il mio genere... ma magari uno sguardo glielo darò!!

    capisco la frenesia da evento televisivo... io per l'inizio del serale di amici voglio organizzare una superpizza come l'altr'anno!

    RispondiElimina
  3. Cavolo il 20 è il mio compleanno...ma me lo devo guardare!
    Buon anno! Pure al piccione...

    RispondiElimina
  4. @kiarina: e vuoi un regalo migliore!? Ps: che bello risentirti!
    @federica: io invece lo adoro (e sono pure di parte perchè mi piace troppo morelli!)

    RispondiElimina
  5. ah Kiarina ho scoperto ora il tuo nuovo blog! ti aggiungo suuuuuubito!

    RispondiElimina
  6. non so... dici che devo guardarlo anche se mi sono persa la prima serie??

    consigliami Lunga.. che io di tivvù non è che ci capisco poi tanto... a meno che nn sia tivvù spazzatura... :P

    grazie di essere passata.. buon anno anche a te.
    [citazioni - solo una canzone e solo in inglese; tutto il resto è un rigurgito mio.. mi piace arrendermi alla malinconia. :)]

    RispondiElimina
  7. non ho visto il primo...che dici potrò seguire il secondo?

    RispondiElimina
  8. sì sì si può seguire il secondo, sono episodi che hanno in comune lo stesso personaggio. secondo me merita perchè un prodotto un pò diverso rispetto alle solite fiction "buoniste". se lo vedete, fatemi sapere.
    (senza contare che morelli è un gran figaccione!)

    RispondiElimina
  9. ah su raiclick prima c'erano le prima 4 puntate...

    RispondiElimina
  10. ... mai sentito sto telefilm. Ma se è roba italiana... non mi interessa.

    RispondiElimina
  11. A me lui mi fa cascare le palle che non ho...per il ritratto del personaggio, intendo. Colpa ovviamente degli autori...

    RispondiElimina
  12. @annachiara: noooooooo il mio coliandrino!!! (sì lo so, sono malata)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Vorrei un gesso e un whisky liscio

A voi capita mai che, in certi momenti particolari, vi succeda qualcosa che vi riporta a una particolare canzone, o addirittura ad un solo suo verso? A me è venuto in mente questo:  " Quello che importa in una persona è l'immagine che dà..." In che occasione? Stamani. Quando uno dei bimbi mi ha chiesto se abitualmente bevo whisky. Devo dire che dopo lo scorso anno dove ho tenuto un profilo piuttosto basso, quest'anno mi sono data di più ai ragazzi diventandone confidente, raccogliendo battute, sfoghi, pianti, risate. E mi sono aperta alle loro curiosità (ma dove abiti? Ma come mai fai la bidella? A te che profumo piace? Veramente ti piace l'insalata di cavolo crudo?). Non mi sono mai chiesta come mi vedessero dai loro occhi. Però tutto mi pensavo fuor che essere passata da grande bevitrice!

Meglio che niente faccio l'insegnante.

C'è stato un tempo in cui volevo fare la maestra. Secondo me è in fase da cui un po' tutte passiamo (passavamo, adesso vogliono fare l'estetista e il tatuatore, e lo dico perché mi è successo di leggerlo nei temi). Come la fase del "da grande voglio fare il veterinario". Poi la fase ci passa e io ne sono stata ben lieta perché mi sono resa conto che non avrei la pazienza necessaria. Quando facevo l'educatrice nei doposcuola il lavoro mi piaceva ma c'erano alcuni ragazzetti che me le avrebbero tolte dalle mani e in una classe vera, per più ore al giorno, sarei stata veramente in difficoltà. Tutto questo preambolo per dire che nella mia mente l'insegnante è ancora una professione per cui serve una sorta di vocazione. Un qualcosa di più anche dell'esserci portati. A maggior ragione oggi giorno che queste generazioni di bambini è ragazzi sono sempre più complesse da gestire (perché tale è diventata la società, in fin dei conti). Ecco, pare che sia

San Remo 2012

Ormai anche io seguo fedelmente San Remo ogni ann o, puntata per puntata. Dopo che per un pò di anni lo avevo evitato accuratamente, se non facendo lo zapping strettamente necessario per beccare quel paio di cantanti che mi interessavano.  E' che seguirlo in compagnia è tuuutta un'altra cosa! Quanto ho riso in questi due anni passati con Bernacca, roba da lacrime agli occhi! Quest'anno avevamo programmato da giorni una chat live su skype perchè lei non frequenta social network. Il piccione non ha perso occasione e ora il suo pc non funziona più. Però ci hanno pensato le mie amiche blogger a tenermi compagnia! E che compagnia!!! Come ho già detto quest'anno il Festival non mi è piaciuto e, in corso d'opera, non ho cambiato idea.  Trovo difficile scrivere delle cose che mi sono piaciute di più. Quest'anno quindi non ci saranno classifiche o votazioni, ma un bell'elenco di promossi e bocciati! Gianni Morandi . Rimandato a settembre : non l