mercoledì 9 gennaio 2019

Rory Gilmore, una di noi

Non so se sbaglio ad attribuirne la causa all'avvento del digitale terrestre, ma da un tot di anni a questa parte mi pare che raccapezzarsi nei palinsesti televisivi sia diventata una mission impossible.

Ciò è vero soprattutto se si vuol seguire una serie tv. Fortuna che c'è internet, perché se vuoi vedere un telefilm adesso col digitale ti può capitare di trovare un canale che lo trasmette anche per 12 episodi al giorno ma in ordine sparso, personaggi che invecchiano e ringiovaniscono, spariscono, muoiono e ricompaiono nella puntata successiva che in realtà non è quella dopo" ma la prima, mentre tu avevi appena visto la 15 della sesta serie.

DA IMPAZZIRCI.

Io confesso però di avere un debole per certe serie e non importa che puntata stiano mandando. Riguardarne una replica mi fa sempre piacere. Una su tutti SVU, non fosse altro per Elliot Stabler e il suo carico infinito di testosterone.

Un'altra serie da riguardare a più non posso per me è Una mamma per amica. Mi fa sempre sorridere. Ma, a proposito di internet, fortuna che in tv non fanno vedere le ultime quattro puntate registrate appositamente per Netflix perché non le vorrò mai più riguardare. Per chi non sa: la creatrice dello show Amy Sherman Palladino era andata via alla penultima stagione, e il suo sostituto non sembrava essere stato all'altezza di darne degna conclusione. A me non era dispiaciuta. Avevamo seguito fin da quando era ragazzina Rory, studentessa modello appassionata e piena di sogni, e vederla partire per il suo primo incarico da giornalista ce la faceva immaginare in una vita piena di possibilità. La Palladino, che aveva fatto un gran puzzo per dire che lei sarebbe stata più brava, ce l'ha fatta ritrovare a dirigere praticamente GRATIS il giornaletto scialbo del suo paesello.

Parliamone.

La brillante e intelligentissima Rory Gilmore è più diversamente occupata di me.

Cara Amy Sherman Palladino. Il tuo fine serie non mi è piaciuto per nulla ma il messaggio l'ho recepito forte e chiaro: se non ce l'ha fatta Rory Gilmore, noi comuni mortali possiamo davvero metterci l'anima in pace.

9 commenti:

  1. Questa è stata una delle serie preferite da mia madre. Lei e mia sorella in fissa totale.

    RispondiElimina
  2. Non amo le serie infinite che durano anni tipo segreti o beautiful...mi piacciono le fiction . Ciao

    RispondiElimina
  3. Purtroppo ho visto le puntate extra uscite su Netflix e che dire?
    CI SONO RIMASTA DI MERDISSIMISSIMA.
    :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non parliamo poi della famose 4 parole finali!

      Elimina
    2. Vere e proprie coltellate al cuore :(

      Elimina
  4. Mai visto. Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Io non l'ho mai guardato Una mamma per amica.
    Questo mese ho.fatto l'abbonamento prova a netflix... mannaggia a me! È davvero di una comodità infinita

    RispondiElimina
  6. Non amo molto le serie e non ho la costanza di seguirle. Preferisco i film. Un salutone è, a presto.

    RispondiElimina
  7. Ecco, dopo aver saputo che non finisce bene credo sia meglio preservare i miei nervi e cancellare il mio programma di vedere quelle ultime quattro puntate. I miei neuroni ti ringraziano.

    RispondiElimina

Follow by Email

Cerca nel blog