Passa ai contenuti principali

Il punto della situazione

Prendo spunto dal post di Moz per ricapitolare un po' la questione a vecchi e nuovi lettori. In fin dei conti sono una blogger da anni ma forse in pochi lo sanno!
Quindi facciamo il punto... sperando che non ne esca un gran punto interrogativo!

Vita privata

Ho avuto un ragazzo, ormai mooolto ex, che si è rivelato un matto assoluto. Ma non per dire... Proprio mattomatto. Posso assicurare che per una che stava studiando per curarli i matti, ritrovarsene uno al fianco per anni non è stato semplice. Per dirne una, ho dovuto chiudere il mio vecchio blog proprio per non avere noie (o per meglio dire stalkeraggi). Per fortuna la vita ogni tanto gira a favore anche per chi nasce sotto il segno del piccione. Ora accanto a me c'è Lui. Ci ha uniti l'essere diversamente occupati e non ci siamo più lasciati.

 Blogging

Come accennavo, io scrivevo in un blog molto prima di questo post del Diario. Si chiamava "Sotto il segno del piccione", una specie di metafora della sfiga che puntualmente mi colpiva colpisce. È nato che ero una studentella universitaria e l'ho lasciato che ero già abbondantemente diversamente occupata. Il piccione, insomma, non se ne è mai andato.

Lavoro

Continuo ad essere diversamente occupata ma da un paio di anni a questa parte provo l'ebbrezza di essere pagata per quello che faccio, di staccare alla mia ora e di tante altre cosucce che chi ha lavorato a partita iva, a progetto, a prestazione occasionale, A CAZZO insomma, non può non apprezzare. Mi sono resa conto, guardando indietro nei post, che dal momento che ho iniziato a scrivere il Diario le cose si sono mano a mano sistemate. Ero già fuori dalla miriade di lavoretti tossici che ho fatto. Un po' un controsenso: il bagaglio di esperienze da diversamente occupata mi ha spinto a riaprire il blog ma alla fine non ho mai raccontato nulla di tutto ciò! Ho in mente di colmare questo vuoto in questi mesi a venire.


Salute

Essere diversamente occupata, negli anni passati, non ha giovato alla mia salute. Ho sempre avuto la tendenza a somatizzare e come è stato dimostrato lo stress infiamma le cellule del nostro organismo, quindi ho avuto praticamente tutto quello che finisce in -ite. Anche l'orchite, ad un certo punto. Ma ho lasciato certi ambienti tossici e mi sto riprendendo molto lentamente; mi accontento di come va. Come dice il proverbio ciò che non ti uccide ti fortifica. Mah, sarà...

Progetti

Come canta il buon Silvestri, " Avevo un solo progetto, non progettare mai più". Ho da sempre la tendenza a progettare qualsiasi cosa  ma nelle cose importanti invece il Piccione è intervenuto puntualmente a scombinarmi i piani. A volte è stato perfino un bene, ma il più delle volte è stata una gran rottura. Credo che un periodo senza progetti non possa che essere terapeutico per me.

Commenti

  1. Che bello questo post, ti conosco un po’ di più ed è più bello dialogare con te. Serena giornata, sotto il segno del piccione tutti quanti noi.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Dai dai, comunque non va così male: qualcosa si fa, l'amore c0è, lo stalker l'hai allontanato... insomma, diversamente occupata ma non senza far nulla^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. io mi ricordo di un post in cui raccontavi dei tipi di nuotatori che trovavi in piscina... un post di veramente tanti anni fa!
    MA nel cancellare il blog hai salvato i contenuti o hai cancellato tutto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho ricaricati tutti qua i post del vecchio blog!

      Elimina
  4. L'orchite xD xD comunque mi sa che anche io son nata sotto il segno del piccione! Chiamiamo Paolo Fox?

    RispondiElimina
  5. Un pò mi hai divertita con la storia del piccione che porta sfiga. Forse sono nata anch'io sotto il segno del piccione , perchè , in qanto a sfiga, non mi son fatta mancare niente. Comunque vedo che il lavoro si è, in parte , sistemato e ciò è una buona cosa. Saluti.

    RispondiElimina
  6. La stomatite l'hai mai presa? Effetto quasi horror se devi baciare qualcuno. E tutte e due le mie nonne e anche mia madre cucinavano dei piccioni buonissimi.

    RispondiElimina
  7. Finalmente ho capito il senso del nome del tuo vecchio blog Sotto il segno del piccione! Meglio tardi che mai...

    RispondiElimina
  8. Massimo Troisi diceva che se nella vita tre cose sono andate bene bisogna ricominciare da tre e non da zero. Mi sembra che a te più di tre cose siano andate bene r, allora, trai forza da queste per andar sempre meglio. In bocca al lupo per tutto allora.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

L'insegnamento di nonna

Mia nonna ha passato i 90 e, pur essendo ancora in gamba, ogni tanto mi prende il magone del tempo che passa troppo velocemente per godermela a pieno.
Una di quell'età e con una vita come la sua ha tanto da insegnare. Per prima cosa ad affrontare la vita per come viene.  Io le dico spesso: "Mica ci arrivo alla tua età, mi incazzo troppo spesso". Lei mi risponde con un minaccioso "Bada bimba!", e così ci capiamo su cosa mi vuol dire.


Prima di iniziare il lavoro questa estate un pomeriggio sono passata a trovarla e le ho raccontato che stavo per ricominciare la stagione ma che ero stanca perché a scuola avevo avuto un bel da fare, più che altro per i problemi che per l'incompetenza delle segreterie avevo (e ho) da strigare. E ormai sono sempre più consapevole che sono le rotture di coglioni a far stancare, mai il lavoro in sé per sé.

Allora lei mi ha raccontato di quando era giovane che sì, le cose nel lavoro erano ben diverse, ma anche che le cose della vit…

In questi giorni...

sono quasi guarita dall'influenzaho capito che un giorno iniziato male perchè hai dormito 3 ore (perchè la tua vicina di stanza ha fatto bisboccia con le amiche galline fino a tarda notte) può finire peggio (con tanto di semisvenimenti e vomitino tanto per gradire)ho scoperto che odio un certo genere di musica ma non so cosa sia, chiedete alla mia coinquilina che l'ascolta a tutto volumeho scoperto anche che studiare psicofarmacologia e ascoltare " para parà ra rara" dei Frank Head non sono molto conciliabili ma è per evitare di sentire il suddetto tipo di musica...ho passato un momento cacchio-devo-cambiare-qualcosa ma non potendo andare dalla parrucchiera (ci sono stata da poco e soprattutto l'unico grosso cambiamento che mi potrei permettere è rasarmi i capelli o farmeli verdi) ho deciso di cambiare il look del mio blogghino. Ero partita sparata per mettere uno sfondo montano perchè la montagna per me significa relax, ricaricare le pile, aria pura, cielo azzur…