mercoledì 25 gennaio 2017

Geocaching

Cosa è il geocaching? Dal sito ufficiale lo definiscono la caccia al tesoro più grande del mondo. E in effetti altro non è che la versione evoluta e social del gioco che facevamo da piccoli.
Io l'ho scoperto ormai da un po' e lo trovo fortissimo. Peccato che, a meno che non esca di proposito per cercare una cache, il mio incipiente Alzheimer mi fa scordare di giocare quando esco semplicemente per fare un giro.

In pratica funziona così: praticamente in ogni dove sono nascoste queste cache, piccole scatoline o, ho scoperto di recente, delle Letter Box, contenti alcuni aggeggini lasciati da chi ha trovato la cache e il logbook, dove segnalare il vostro ritrovamento con un simpatico messaggio (il logbook è anche online, sennò dove sta il lato social?).
Come trovare una cache? Con il vostro Smartphone vi scaricate l'omonima app (ovviamente se come me siete un fortunato possessore di un telefono con Windows Phone scordatevi quella ufficiale) e sulla mappa potete visualizzare quelle nei dintorni e non solo!
Spesso le cache si trovano in luoghi d'interesse e sulla app trovate un sacco di informazioni curiose, foto e piccoli indizi per la vostra caccia al tesoro.
Ho poi scoperto che ci sono altre attività collaterali come lo spostamento del travel bug o una serie di modi di dire e abbreviazioni tutte particolari. Un mondo a parte direi!

Non c'è altro che dire "buona caccia", anche a me, quando me ne ricordo!

1 commento:

  1. Non conoscevo questa app, ma che bella idea! Queste iniziative che ti portano a girovagare per le varie città a ricerca di "tesori nascosti" mi piacciono un sacco! :)

    RispondiElimina