Passa ai contenuti principali

Apro il giornale e leggo che, di giusti al mondo non ce n'è...

Ci sono due notizie che mi hanno turbata non poco in questi giorni. La prima è la sospenzione della fiction "La vita rubata" che io ieri aspettavo in gloria, perchè interpretata dal bravissimo Beppe Fiorello. Non mi sono persa una sua fiction da quando ha iniziato a fare l'attore e benchè siano tutte drammatiche e "impegnate" (e io in genere preferisco i temi più leggeri) non ce n'è stata una che mi ha delusa! Piccola parentesi, se non si fosse capito: io adoro Beppe Fiorello e OVVIAMENTE suo fratello Rosario. Quando si dice che il sangue non è piscio... Evviva il Dna della famiglia Fiorello! Apparte questo, ieri sera accendo la tv e vedo che invece de"La vita rubata" sta iniziando "Donna-detective". P-A-N-I-C-O!!! Corro a vedere sul giornale se non ho sbagliato giorno e no, era prevista per ieri. Cerco notizie su internet e,con mio immenso dispiacere, trovo questo:
La Rai ha deciso di rinviare a data da destinarsi la programmazione della
fiction 'La vita rubata', prevista per martedi' 27 novembre. La Direzione
Generale, si legge in una nota, ha accolto la richiesta del presidente della
Corte di Appello di Messina che, attraverso il Ministro di Giustizia, ha
segnalato come la messa in onda della fiction sull'assassinio di Graziella
Campagna avrebbe potuto turbare la serenita' dei giudici della Corte d'Assise di
Appello che dal 13 dicembre si riuniranno in udienza proprio per il processo che
riguarda l'assassinio di Graziella Campagna.
Per leggere tutta la notizia: http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsID=76054 ci sono dei commenti davvero interessanti.
Io non ho parole. Vespa monta e smonta biciclette dal delitto di Garlasco, avrà fatto non so quante puntate su Cogne, la Franzoni è andata nel talk show a piangere tante lacrime da risolvere la crisi idrica che si presenta ogni estate, e per una fiction i giudici si turbano!? Cavolo, che giudici suscettibili! Sarà mica che il tema è un tantino scottante!? Beh, non ci facciamo domande, mi sa che è meglio.

L'altra notizia fantastica è che
ROMA (Reuters) - Il ministro della Giustizia Clemente Mastella è sconcertato per
il fatto che Marco Ahmetovic, il giovane romeno ai domiciliari per avere ucciso
quattro ragazzi mentre guidava ubriaco, sia diventato testimonial di una linea
di articoli in vendita sul web e ha disposto accertamenti in proposito.
Lo si
legge in una nota del ministero.
"La scelta delle misure cautelari compete
esclusivamente al giudice, e su di essa non sono possibili interferenze del
ministro della Giustizia, e questo a prescindere dai sentimenti personali del
guardasigilli, che prova tristezza e sconcerto di fronte a chi sfrutta le
proprie colpe e la morte altrui per acquistare notorietà e denaro", dice la
nota.
"Nel caso di Marco Ahemtovic, il ministro ha chiesto ai propri uffici
di avviare accertamenti specifici sulle modalità del regime detentivo cui è
attualmente sottoposto l'Ahmetovic, e sulla compatibilità di tale regime con lo
svolgimento delle attività lucrative riportate dalla stampa", prosegue la
nota.
Nei giorni scorsi una serie di prodotti che hanno come testimonial
Ahemtovic sono stati messi all'asta sul sito eBay, dove oggi, però, l'inserzione
risulta rimossa.
Un parlamentare del Pd ha chiesto al ministro della
Giustizia di avviare un'indagine.

Ora che ci penso non è così male come notizia, anzi. Voglio dire, ho un bel pò di persone che eliminerei volentieri dalla faccia della terra!? Beh se li faccio fuori mi fanno pure diventare famosa, che voglio di più?? Solo che pensandoci bene, se fanno come al tipo in questione, non mi mettono in carcere, ma mi mandano ai domiciliari. No. Ho cambiato idea. E chi li sopporta i miei per tutti quegli anni!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

Vorrei un gesso e un whisky liscio

A voi capita mai che, in certi momenti particolari, vi succeda qualcosa che vi riporta a una particolare canzone, o addirittura ad un solo suo verso? A me è venuto in mente questo:  " Quello che importa in una persona è l'immagine che dà..." In che occasione? Stamani. Quando uno dei bimbi mi ha chiesto se abitualmente bevo whisky. Devo dire che dopo lo scorso anno dove ho tenuto un profilo piuttosto basso, quest'anno mi sono data di più ai ragazzi diventandone confidente, raccogliendo battute, sfoghi, pianti, risate. E mi sono aperta alle loro curiosità (ma dove abiti? Ma come mai fai la bidella? A te che profumo piace? Veramente ti piace l'insalata di cavolo crudo?). Non mi sono mai chiesta come mi vedessero dai loro occhi. Però tutto mi pensavo fuor che essere passata da grande bevitrice!

Meglio che niente faccio l'insegnante.

C'è stato un tempo in cui volevo fare la maestra. Secondo me è in fase da cui un po' tutte passiamo (passavamo, adesso vogliono fare l'estetista e il tatuatore, e lo dico perché mi è successo di leggerlo nei temi). Come la fase del "da grande voglio fare il veterinario". Poi la fase ci passa e io ne sono stata ben lieta perché mi sono resa conto che non avrei la pazienza necessaria. Quando facevo l'educatrice nei doposcuola il lavoro mi piaceva ma c'erano alcuni ragazzetti che me le avrebbero tolte dalle mani e in una classe vera, per più ore al giorno, sarei stata veramente in difficoltà. Tutto questo preambolo per dire che nella mia mente l'insegnante è ancora una professione per cui serve una sorta di vocazione. Un qualcosa di più anche dell'esserci portati. A maggior ragione oggi giorno che queste generazioni di bambini è ragazzi sono sempre più complesse da gestire (perché tale è diventata la società, in fin dei conti). Ecco, pare che sia

San Remo 2012

Ormai anche io seguo fedelmente San Remo ogni ann o, puntata per puntata. Dopo che per un pò di anni lo avevo evitato accuratamente, se non facendo lo zapping strettamente necessario per beccare quel paio di cantanti che mi interessavano.  E' che seguirlo in compagnia è tuuutta un'altra cosa! Quanto ho riso in questi due anni passati con Bernacca, roba da lacrime agli occhi! Quest'anno avevamo programmato da giorni una chat live su skype perchè lei non frequenta social network. Il piccione non ha perso occasione e ora il suo pc non funziona più. Però ci hanno pensato le mie amiche blogger a tenermi compagnia! E che compagnia!!! Come ho già detto quest'anno il Festival non mi è piaciuto e, in corso d'opera, non ho cambiato idea.  Trovo difficile scrivere delle cose che mi sono piaciute di più. Quest'anno quindi non ci saranno classifiche o votazioni, ma un bell'elenco di promossi e bocciati! Gianni Morandi . Rimandato a settembre : non l